Forest therapy / Shinrin-yoku

Ho avuto la grande fortuna di stare per tanto tempo in mezzo alla natura. Il mio amore per gli alberi è nato in montagna, quando avevo circa 8 anni. I miei comprarono una casetta a Monte Livata, nella faggeta più estesa d’Europa. Sono profondamente legata ai suoi boschi e alberi e, ancora oggi, mi lascio ammaliare dalla loro saggezza.
Con i miei amici giocavamo tra gli alberi, andavamo in cerca di tane e animali (per ammirarli da vicino), costruivamo nidi per gli uccellini, case sugli alberi. Potevamo correre, sudare, sporcarci, respirare e, soprattutto, percepire il mondo con tutti i sensi, affinandoli: con gli occhi chiusi, fiutavamo l’aria, facendoci accarezzare dalla brezza, drizzavamo le orecchie al minimo suono o rumore, scrutavamo tra gli alberi, aguzzando la vista, per avvistare gli abitanti del bosco e, durante le nostre scorrazzate pomeridiane, facevamo merenda con quello che esso ci offriva.
Credo che io abbia praticato da sempre lo Shinrin-yoku o Forest Bathing e la silvoterapia, inconsapevolmente. Oggi, la terapia forestale è un metodo di prevenzione e cura delle malattie. Si usa il termine silvoterapia, Silva, in latino, significa “bosco o selva”, per indicare la pratica di abbracciare gli alberi, ma anche soggiornare nei luoghi boschivi, mentre, Shinrin, in giapponese, vuol dire “foresta”e yoku “bagno”, quindi, letteralmente, shinrin-yoku significa “immergersi nell’atmosfera della foresta e/o del bosco”, per entrare in sintonia con esso, attraverso tutti e cinque i sensi.
I boschi e le foreste sono il luogo ideale per stimolare tutti i sensi.
La cura silvoterapica o di un bagno di foresta è fatta di luci, ombre, colori, suoni, rumori, profumi e, soprattutto, emozioni. Nella natura, negli alberi ci sono tutti gli insegnamenti. E’ oramai scientificamente provato che i suoni della foresta, dei boschi, il profumo della resina di alberi, muschi, frutti, funghi, i raggi del sole che filtrano tra le foglie, l’aria fresca e pulita, i mille colori di fiori, fili d’erba, tronchi e foglie, ci rilassano, donandoci benessere e salute.
Abbiamo un legame profondo con la natura. Essa è radicata in noi, siamo geneticamente strutturati per amarla, e, quando ci allontaniamo da essa, stiamo male. “Siccome la nostra specie si è evoluta nella natura, sentiamo l’esigenza di mantenere un legame con essa” afferma il biologo americano Wilson, che nel 1984 ha avanzato la teoria della “biofilia” (letteralmente, “amore per la vita o amore per il mondo vivente”). E’ nella natura che abbiamo trascorso gran parte della nostra esistenza su questo pianeta, pertanto, ci sentiamo ancora a nostro agio negli ambienti incontaminati e non nelle aree urbane.
I medici di tutto il mondo, anziché prescrivere una pillola, stanno cominciando a consigliare di trascorrere un periodo di immersione nei boschi per affrontare una vasta gamma di problemi, disturbi e malattie. La Nuova Zelanda vanta da tempo un programma di “ricette mediche verdi”. Esistono più di 150 iniziative di park prescription negli Stati Uniti, dove i cittadini possono trarre benefici dal contatto con la natura e prendersi cura dell’ambiente. In Giappone sono presenti 62 basi forestali dove poter praticare lo Shinrin-yoku.
Una vasta mole di dati raccolti dimostra che lo Shinrin-yoku è in grado di: - ridurre la pressione sanguigna - alleviare lo stress - migliorare la salute cardiovascolare e metabolica - far calare i livelli di zucchero nel sangue - stimolare la concentrazione e la memoria - combattere la depressione, gli stati d’ansia e gli attacchi di panico - alzare la soglia del dolore - infondere energia - potenziare il sistema immunitario attraverso l’incremento di cellule killer naturali - accrescere la produzione di proteine antitumorali - ridurre l’insonnia - migliorare l’umore
Se volete sperimentare queste pratiche nei boschi e nei parchi cittadini, consultate il calendario. Se siete un gruppetto di persone (minimo 5) e volete organizzare un evento, in tutta Italia, scrivetemi una mail o contattatemi telefonicamente. Organizzo anche sedute di Shinrin-yoku per le scuole, adatte ai bambini, quindi, mettetevi in contatto con me per avere le informazioni necessarie.